Cosa sono esattamente i circoli femminili di ciclismo e come si può farne parte? Se sei una donna che da poco pratica il ciclismo e vorresti approfondire alcuni aspetti di questo sport, sappi che non sei da sola.

Condividi:

Molte donne cicliste, dopo aver lasciato i tradizionali club ciclistici misti, hanno iniziato a formare circoli femminili “per far parte di gruppi meno ostici e decisamente più accoglienti…”, ha affermato Elizabeth Adamczyk, membro di Women Bike Chicago.

Trovare queste comunità è diventato più facile negli ultimi anni, grazie al numero crescente di organizzazioni, app e gruppi Facebook. Organizzazioni come Touring Cyclists Club, UCI Women’s Team e Get Women Cycling si propongono di mettere in contatto membri attuali e potenziali al fine di creare opportunità uniche e diversificate.

Le donne tendono a cercare associazioni ciclistiche femminili perché preferiscono pedalare in tranquillità e per piacere piuttosto che cimentarsi in percorsi di allenamento che provocano una tensione competitiva indesiderata oltre che timore. Sue Booth, fondatrice di Cyclist e Chester Fabulous Ladies, racconta a Total Women’s Cycling: “Penso che un ambiente esclusivamente femminile sia più favorevole perché ho la percezione che alcune di noi si sentano molto intimidite da un club dominato da uomini e orientato alla competizione.”

Quando una donna è circondata da altre donne che condividono la stessa passione, è naturale che stringa nuove amicizie con persone che a loro volta richiedono sostegno costante, accrescendo così la fiducia.

Un altro fattore che induce molte donne ad unirsi a un club femminile è la pianificazione. I gruppi maschili sono noti per le loro uscite frequenti, ma poiché molte donne hanno delle famiglie e delle carriere, per loro è difficile mantenere questi ritmi. È più probabile che le donne programmino gite più brevi nei fine settimana o al mattino, riuscendo così a godersi al meglio una sana pedalata.

Julie Treviño, scrittrice e ciclista, dice: “se le donne sono più inclini a fare domande, a sentirsi più sicure e a pedalare più spesso quando sono con altre donne, c’è speranza che i gruppi femminili possano contribuire a ridurre al minimo la disparità di genere lungo la strada.”

Se desideri viaggiare, fare nuove amicizie, entrare a far parte di una comunità affiatata, aumentare la tua sicurezza e imparare cose nuove, beh, adesso sai cosa fare!
[Raccontaci perché sei entrata a far parte di un’associazione ciclistica femminile e perché la consiglieresti ad altre donne.]

Prossimo articolo della serie Why We Ride

Questo sito web utilizza i cookie.

Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali tramite cookie e sui diritti dell’Utente, si rimanda all’Informativa sul trattamento dei dati personali tramite cookie e altre tecnologie web. Qui di seguito è possibile dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali anche per finalità statistiche e analisi del comportamento dell’Utente.