Oltre agli atleti, il Tour de France ospita auto ammiraglie. Nel 2016, le auto ŠKODA hanno coperto 2,8 milioni di chilometri durante il Tour de France, grazie a una flotta composta da 250 vetture, una scorta che farebbe invidia a qualsiasi Presidente. Ma che cosa fanno tutte queste auto?

Condividi:

Veicoli di servizio – OCTAVIA gialla

Se la tua bici ha un problema meccanico è necessaria un’auto che sia ben visibile in un gruppo affollato ed ecco che appare l’aiuto sotto forma di una ŠKODA OCTAVIA gialla con scritte Mavic, grande abbastanza da trasportare acqua, ruote e intere bici in caso di emergenza.

Nel 2010, Jens Voigt distrusse la sua bici in misura tale da non poterla riparare – afferrò una bici Mavic dalla sommità della ŠKODA Octavia gialla più vicina, e, sebbene fosse di diverse misure troppo piccola per lui, fu sufficiente a mantenerlo in corsa.

Direttore di gara – SUPERB rossa

Come sapete, Christian Prudhomme è nel modello di punta di ŠKODA, la SUPERB. La Superb di Prudhomme ha un tettuccio personalizzato nel rispetto dei diversi doveri del direttore di gara, incluso sventolare la bandiera all’inizio di ogni tappa per segnalare l’inizio ufficiale della corsa.

La SUPERB rossa è dotata anche di speciali supporti per i flutes da champagne e una sistema di comunicazione dedicato, così Prudhomme può brindare al successo dei corridori senza perdere contatto con il team.

Le auto dei team

A parte i veicoli di supporto, per ogni team sono previste due auto che seguono il gruppo di atleti. L’ordine in cui queste auto seguono la gara è determinato dal piazzamento del leader di ogni team.

Prudhomme si terrà in contatto con la flotta di auto, la maggior parte delle quali sono modelli ŠKODA OCTAVIA e condivide le informazioni sulla corsa. La comunicazione tra le auto è di importanza critica, perché fughe e incidenti devono essere riportati in modo da garantire che le auto di supporto rompano i ranghi e si spostino su e giù per la gara come necessario.

Ogni ŠKODA è un’officina mobile e la notizia di un ciclista con dei problemi significa che le macchine devono essere agili abbastanza da spostarsi tra moto, gruppi di ciclisti, troupe TV nonché altre auto di supporto. Più rapidamente queste auto raggiungono i loro ciclisti e più velocemente loro torneranno in gara, mantenendo team, sponsor e fan felici.

Questo sito web utilizza i cookie.

Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali tramite cookie e sui diritti dell’Utente, si rimanda all’Informativa sul trattamento dei dati personali tramite cookie e altre tecnologie web. Qui di seguito è possibile dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali anche per finalità statistiche e analisi del comportamento dell’Utente.