Molto spesso si è certi che un’idea o un concetto abbiano dei confini invalicabili e che in qualche modo siano rigidi e ingessati. A volte si è convinti che un appassionato di musica classica non possa avere un interesse per l’heavy metal; che una casa arredata con antichi mobili etnici non possa ospitare una moderna credenza svedese; o addirittura che un tifoso di una squadra di calcio non possa apprezzare il talento di un giocatore della squadra avversaria.
Ragionando in questo modo si oscurano definitivamente tutte quelle splendide sfumature e quelle variabili imprevedibili che ogni giorno nel mondo generano qualcosa di bello, divertente e originale. Come un avvocato con i capelli blu; come un lottatore di wrestling interessato alla filosofia classica; o come un ciclista che, nonostante una vita sana e regolare, utilizzi delle poco ortodosse caramelle gommose per recuperare energie dopo una lunga pedalata…

Adori correre in bici ma ogni tanto non disdegni una buona dose di junk food? Buone notizie, da oggi le caramelle potrebbero far parte del tuo piano nutrizionale! Ricordi quando Peter Sagan ingerì una manciata di orsetti gommosi Haribo dopo la sua vittoria alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne? La maggior parte di noi probabilmente non ha molto in comune con il campione slovacco, ma è giusto sapere se le caramelle possano essere considerate una buona opzione nutrizionale anche per i normali appassionati di ciclismo.

La maggior parte delle persone considera le proteine il principale nutriente di recupero. Ma per gli atleti di resistenza come Peter Sagan, in realtà sono le calorie ad essere più importanti, indipendentemente dalla loro fonte. Mentre sei in sella alla tua bici e pedali, esaurisci le tue riserve di energia. Quindi, se vai in bici regolarmente, è probabile che tu possa trarre vantaggio dall’assunzione di calorie veloci dopo una lunga corsa.

Gli orsetti gommosi sono così diversi dalle barrette energetiche?

Ingerire barrette, bevande e gel energetici è il modo più comune per assimilare rapidamente calorie quando si va in bicicletta. Il loro scopo principale è quello di aumentare rapidamente la glicemia senza causare problemi allo stomaco o all’intestino. L’alto indice glicemico è effettivamente utile in questo caso. Una porzione di orsetti gommosi ha quasi lo stesso numero di calorie, lo stesso mix di carboidrati e l’indice glicemico di una bevanda energetica. Quindi, nel caso di Sagan, erano perfetti per ricostituire in poco tempo le riserve di glicogeno esaurite dopo il grande sforzo che aveva effettuato quel giorno.

A chi possono essere utili le caramelle?

Per prima cosa, dovresti essere abituato e allenato ad andare spesso in bici. Se sei una ciclista occasionale, allora non considerare l’idea delle caramelle. Ma se sei un appassionato ciclista dilettante o un aspirante professionista, potresti farne un buon uso.

Puoi usare le caramelle al termine di una tappa in una gara di più giorni o durante una vacanza in bicicletta, dove pedali per diversi giorni di fila. In alternativa, puoi usarli per darti una spinta durante le gare più lunghe di tre ore. Infine, nelle sessioni di allenamento di oltre sei ore, non c’è nessuna controindicazione per l’utilizzo delle caramelle; possono aiutarti molto.

Non solo caramelle

Se intendi utilizzare le caramelle come alimento energetico, non dimenticarti di riempire la tua borraccia con acqua pura o con un un mix di elettroliti leggeri. In questo modo eviterai un eccesso di carboidrati e non comprometterai la digestione. Durante le pedalate più lunghe, oltre alle caramelle, porta con te della torta di riso, dei panini o delle barrette di qualità per avere a disposizione altri elementi nutritivi oltre allo zucchero.

Questo sito web utilizza i cookie.

Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali tramite cookie e sui diritti dell’Utente, si rimanda all’Informativa sul trattamento dei dati personali tramite cookie e altre tecnologie web. Qui di seguito è possibile dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali anche per finalità statistiche e analisi del comportamento dell’Utente.