La maggior parte dei ladri di biciclette, il 95% di loro, utilizzano utensili rudimentali. Sono ladri opportunisti, che vogliono solo fare soldi facili. Il rimanente 5% è quello che dobbiamo temere.

Condividi:

La maggior parte dei lucchetti sono resistenti a una nutrita gamma di tenaglie e taglia cavi, ma ciò non si applica ai lucchetti comuni.

Questi possono essere tagliati in pochi secondi e, in un ambiente urbano, sono un invito per il ladro a rubare la vostra bici, quindi, nella maggior parte dei casi, è meglio proteggersi con un solido lucchetto a U.

Ma c’è anche un altro tipo di ladri di biciclette, che solitamente si organizza in gang dotate di utensili e strumenti migliori, destinati alle biciclette di fascia alta. Quindi, proprio come loro, anche voi dovete alzare la posta. Secondo gli esperti, i lucchetti migliori da utilizzare sono quelli a forma di U e quelli pieghevoli. Mentre i lucchetti a U sono semplicemente resistenti e difficili da tagliare in due, i lucchetti pieghevoli con collegamento piatto li rende difficili da aprire.

Nelle città principali si raccomanda di utilizzare più di un lucchetto: un lucchetto può essere una scocciatura per il ladro, ma due sono una vera noia. Alcuni produttori offrono lucchetti condivisi che possono essere aperti tutti con una medesima chiave, e pertanto utilizzabili da tutta la famiglia. Inoltre dovreste assicurarvi che il lucchetto abbia un cilindro sofisticato. Molti lucchetti economici condividono lo stesso tipo di meccanismo di blocco, quindi la possibilità di aprirli con un’altra chiave di lucchetto simile è temibilmente alta.

Tuttavia, per nessuno dei lucchetti si asserisce l’indistruttibilità – quando il ladro è dotato di una smerigliatrice angolare a batteria con disco al tungsteno ci vorrà un po’ di tempo per tagliare il più resistente dei lucchetti, ma alla fine cederà. Il punto è non offrire ai ladri né l’opportunità né il tempo.

Questo sito web utilizza i cookie.

Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali tramite cookie e sui diritti dell’Utente, si rimanda all’Informativa sul trattamento dei dati personali tramite cookie e altre tecnologie web. Qui di seguito è possibile dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali anche per finalità statistiche e analisi del comportamento dell’Utente.