Dite quel che volete sulle e-bike, ma la loro popolarità è in costante aumento e, da recenti studi, è emerso che stanno contribuendo a risolvere una delle più grandi sfide che la comunità ciclistica abbia mai affrontato negli ultimi tempi. Come abbiamo già detto altre volte, il ciclismo ha un diffuso problema di “diversità”. Quello del MAMIL (Middle-Aged Man In Lycra, ovvero “l’uomo di mezz’età in Lycra”) è più di un semplice stereotipo: è evidente, anche a un osservatore esterno, come la community dei ciclisti sia dominata da uomini adulti.

Condividi:

La situazione, tuttavia, sta lentamente cominciando a cambiare e, a quanto pare, ad avere un ruolo centrale sono proprio le e-bike. Uno studio condotto in Belgio ha confermato che tre quarti di tutte le bici elettriche vendute nel 2018 sono state acquistate da donne, e che le e-bike rappresentano ora il 45% del mercato totale. Si tratta di una grande notizia per coloro che sono interessati a colmare il divario di genere nel ciclismo; significa che il nostro amato sport è ora aperto a un gruppo di persone che prima si sentivano tagliate fuori.

Per saperne di più su questa fiorente community, We Love Cycling ha incontrato numerose donne che si sono approcciate al mondo del ciclismo grazie alle e-bike. Speriamo che le loro storie ed esperienze incoraggino altri, di qualunque genere, a rivalutare le e-bike come alternativa o integrazione alle normali biciclette.

© Prostock / DPphoto / Profimedia

 

© Profimedia, Alamy, Uwe Moser Moser / Alamy“Il tragitto che faccio per andare al lavoro passa attraverso stradine di campagna e ciò mi ha permesso di ritrovare un contatto con la natura.”

L’acquisto di una e-bike, per Katie Wykes di Melbourne, ha significato arrivare al lavoro in orario e cambiare totalmente il proprio stile di vita. Ha spiegato: “Ho alcuni problemi di salute cronici, che hanno sempre limitato la mia routine di esercizi. Alcuni mesi prima di comprare la e-bike, ho provato a percorrere un tratto relativamente pianeggiante di 3 Km con una bici a scatto fisso, e sono quasi svenuta!”. Ciò nonostante, dopo averle provate tutte per andare e tornare dal lavoro in orario, e non volendo comprare un’auto, Katie ha provato l’e-bike insieme a un amico, accorgendosi che era proprio ciò di cui aveva bisogno. “È stato eccezionale! Ora mi sento molto più stimolata non solo a pedalare nel tempo libero, ma anche a fare escursionismo e campeggio: è qualcosa che non avevo neppure preso in considerazione prima di avere una e-bike!”

“Ho perso 14 chili e sono molto più in forma: questo è un risultato concreto!”

Per Diane Pidgley, usare una e-bike ha significato rimettersi in forze dopo la menopausa e migliorare in modo significativo la propria salute e forma fisica. “Prima di comprare una e-bike ero davvero fuori forma, con dolori costanti alla schiena e a un ginocchio,” ci ha spiegato.

Nonostante abbia passato un lungo periodo senza fare alcun tipo di esercizio, ora corre regolarmente con il suo partner, ha perso peso e scoperto una nuova passione. “Le e-bike sono il top! È come sentirsi di nuovo bambina e imparare a correre in bici, con una mano amorevole sulla schiena che ti dà una piccola spinta per aiutarti ad andare avanti. È difficile smettere di sorridere,” ci ha raccontato con entusiasmo.

“Siamo tutti su due ruote, tutti dobbiamo pedalare”.

Quando si ha a che fare con i tradizionalisti, che non considerano le e-bike “vero ciclismo”, Deborah non si lascia abbattere. “Certi pregiudizi non cambieranno mai. Ad alcune persone piace pensare di far parte di un élite, ma sono sicura che se si fermassero a riflettere, giungerebbero alla conclusione che per alcuni è meglio correre con una e-bike, piuttosto che non correre affatto.”

Non potremmo essere più d’accordo.

Se siete interessati alle e-bike, date un’occhiata agli altri nostri articoli sul tema o chiedete al vostro negozio di fiducia di provarne una. Noi siamo fiduciosi che continueranno a motivare un sempre più numeroso gruppo di potenziali ciclisti a provare qualcosa di nuovo!

Questo sito web utilizza i cookie.

Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali tramite cookie e sui diritti dell’Utente, si rimanda all’Informativa sul trattamento dei dati personali tramite cookie e altre tecnologie web. Qui di seguito è possibile dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali anche per finalità statistiche e analisi del comportamento dell’Utente.