Tokyo, fatti da parte! Il record del tuo garage per biciclette è stato detronizzato. La Utrecht Stationsstalling (stazione per parcheggio biciclette) in Olanda è stata inaugurata il 19 agosto 2019 e sta già facendo notizia. Scopriamone il motivo.

Condividi:

Con i suoi 12.656 posteggi, che includono 480 spazi per mezzi atipici, più larghi o con forme particolari (bici-cargo o tandem), la struttura di parcheggio integrata nella stazione ferroviaria centrale di Utrecht batte facilmente il record precedente, detenuto dal garage della capitale giapponese, che aveva “solo” 9.400 posti. Non è stata un’impresa facile: la costruzione è durata quasi cinque anni e il costo ha raggiunto oltre i 30 milioni di euro.
Il progetto è stato diviso in tre parti, costruite e aperte una per volta, mantenendo la stazione dei treni sempre operativa: una cosa che ha dell’incredibile ma spiega anche i lunghi tempi di realizzazione. Quando fu aperto il primo settore, nell’agosto 2017, aveva “appena” 6.000 posti, ma, una volta completata la struttura, il numero è più che raddoppiato.

La costruzione è durata quasi cinque anni. © Profimedia, Avalon Editorial, Wang Yanan

Il garage per biciclette di Tokyo, alla stazione Kasai, è dotato di ascensori automatizzati che depositano le bici in una cavità sotterranea profonda fino a 15 metri, sicura e inaccessibile all’uomo. La struttura olandese non utilizza un sistema così sofisticato, che potrebbe anche presentare malfunzionamenti. Nel garage di Utrecht si entra semplicemente: con la bicicletta. Le corsie per i pedoni sono marcate in grigio, mentre quelle per ciclisti in rosso.

I ciclisti con disabilità e gli abbonati potranno parcheggiare vicino alla corsia principale, mentre gli altri avranno a disposizione i posti al primo piano o nel piano interrato, raggiungibili con un ascensore o per mezzo di una rampa. Per le prime 24 ore la sosta è gratuita mentre, per ogni periodo di 24 ore aggiuntivo, il prezzo è di soli 1,25 €. Per aiutare i ciclisti ad orientarsi sui tre piani, ci sono segnali luminosi che rendono visibili i posteggi liberi, e grandi numeri che identificano le griglie, per aiutarli a ritrovare il loro posto.

Segnali luminosi indicano i posti liberi. © Profimedia, AFP, Abdullah Asiran

I locali sono stati progettati pensando alla sicurezza di tutti, ha dichiarato Lidwien van Kessel di ProRail, la compagnia ferroviaria che ha co-sponsorizzato il progetto insieme alla città di Utrecht e al Ministero dei Trasporti olandese. “È illuminato dappertutto e, attraverso le vetrate, è possibile controllare i vari livelli da diversi punti. Inoltre, la struttura è sorvegliata e dotata di telecamere. Come donna, posso ritirare la mia bici alle dieci di sera in tutta tranquillità” dice van Kassel.

L’intera struttura può essere usata anche come un comodo sottopassaggio ciclabile perché, date le sue dimensioni (nello specifico 350 metri di lunghezza) è stata progettata per essere percorribile in bici dall’interno. La Stationsstalling può quindi essere usata anche solo come scorciatoia, senza pagare alcun tipo di pedaggio. Si tratta di una pedalata piuttosto sorprendente: l’edificio è una gemma dell’architettura, fatta di lucernari, cemento e acciaio, e ci vuole circa un minuto per attraversarla, come potete vedere nel video qui sotto.

Tuttavia, la crescente richiesta di parcheggi per bici a Utrecht non si è ancora arrestata. Le autorità e gli urbanisti stanno già cercando nuove opzioni per soddisfare le esigenze dell’esercito di ciclisti in costante aumento, poiché le proiezioni future indicano che la piena capacità della Stationsstalling sarà raggiunta nel 2025 o prima. La città sta già cercando altre soluzioni, dal momento che il 53% dei viaggiatori arriva alle stazioni ferroviarie di Utrecht in bicicletta.

Questo sito web utilizza i cookie.

Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali tramite cookie e sui diritti dell’Utente, si rimanda all’Informativa sul trattamento dei dati personali tramite cookie e altre tecnologie web. Qui di seguito è possibile dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali anche per finalità statistiche e analisi del comportamento dell’Utente.