Barcellona. La vostra bici è veramente al sicuro?

Ammettiamolo, il furto di biciclette è un’epidemia. Ogni giorno, centinaia di biciclette spariscono, lasciando i legittimi proprietari sconvolti, innervositi e impossibilitati a spostarsi.

Per dire la verità, la realtà è piuttosto squallida. Se un tipo completamente inesperto può farcela in meno di 30 secondi, immaginate i professionisti del furto. Naturalmente parte del problema è che questi furti non vengono in gran parte notati e nessuno si oppone.

La maggior parte dei ciclisti ritiene ancora di essere al sicuro. Certo, la libertà di spostarsi felicemente su due ruote può essere abbastanza per far emergere l’ottimista in ciascuno di noi, ma le statistiche parlano da sole.

I filmati girati a Barcellona confermano che, apparentemente, lasciare la vostra bici in un’area altamente trafficata non contribuisce gran che alla sicurezza. Se nella maggior parte dei casi non ci sono reazioni o proteste da parte degli astanti, fortunatamente esistono eccezioni alla regola.

Siamo riusciti a catturare l’intervento di un passante durante il nostro “tentativo di furto”, come potete vedere all’inizio del video. Comunque, sembra che siamo stati fortunati, statisticamente parlando, perché si tratta di un caso davvero raro.

Il primo motivo è che le persone non si accorgono di quello che succede attorno a loro. In città siamo circondati da così tanti stimoli da essere forzati a filtrare i fatti. Oppure, se li notiamo, la situazione è talmente ambigua da venire attivamente ignorata. E infine c’è la paura: è chiaro che si dovrebbe intervenire in qualche modo, ma chi vuole veramente affrontare qualcuno con in mano un seghetto?

Con un’infrastruttura ciclistica in continua crescita di percorsi ciclabili integrati, parcheggi per le bici, limiti di velocità ridotti e un programma di bike sharing a livello cittadino, Barcellona sta rapidamente superando altre città e diventando una vera ispirazione per la cultura del ciclismo.

Ma la minaccia rimane e in questa e altre aree urbane, la densità ha un forte impatto sulla negligenza dei passanti. Sono sottoposti a un sovraccarico di stimoli e pertanto si confrontano con incertezza con la maggior parte delle situazioni. Un persona può percepire una situazione come un possibile furto di una bicicletta, ma la situazione è a maggior ragione enigmatica perché ci sono molte altre persone attorno, e tutti potrebbero potenzialmente intervenire, ma nessuno prende l’iniziativa.

Tirando le somme, non c’è bisogno di dire che i ladri di biciclette non dovrebbero avere così tanta libertà d’azione. Intanto, i ciclisti farebbero meglio a munirsi di lucchetto super solido. Investire in un lucchetto a U doppio, un lucchetto pieghevole potrebbe essere un’ottima soluzione per dare a questi ladri buoni motivi per andare a cercare altrove.

Questo sito web utilizza i cookie.

Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali tramite cookie e sui diritti dell’Utente, si rimanda all’Informativa sul trattamento dei dati personali tramite cookie e altre tecnologie web. Qui di seguito è possibile dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali anche per finalità statistiche e analisi del comportamento dell’Utente.